Il Codice Etico e di Comportamento dell'Ordine Interprovinciale dei Chimici del Veneto, rassegna i doveri minimi di buona condotta e correttezza sostanziale, tra cui onestà, diligenza, lealtà e imparzialità, che devono osservarsi in ogni rapporto prestazionale e/o fattuale, comunque denominato, oneroso o gratuito, intercorrente tra chi opera nel sotteso riferimento rappresentativo dell'Ordine Interprovinciale dei Chimici del Veneto e i terzi, soggetti individuali e/o collettivi, privati o pubblici.